+39 0332.575101 | Roggiano, via Albostoro 1 |
 roggiano@stmarta.org | ▶ Registro online

Inserisci i tuoi dati

Password persa? 

Ricorda Password:

NO

SI

Procedura Ripristino Password.

Inserisci l'email con la quale ti sei registrato e clicca Ripristina.
Riceverai un'email con un link che ti permetterà di scegliere una nuova password.

LA SCUOLAPROGETTO EDUCATIVO

Progetto Educativo

Il Progetto educativo delle scuole delle suore di Santa Marta getta le proprie basi nella pedagogia dell'accoglienza.

Il progetto educativo è uno strumento di lavoro finalizzato a rendere l'azione più mirata ed efficace perché rispondente a bisogni reali.

Il carisma al servizio dell'educazione.

Il servizio educativo delle Suore di S. Marta trova nella scuola uno dei campi più importanti di apostolato per la promozione umana e cristiana della persona e della società. In linea con la specificità del nostro carisma, tale servizio si esprime essenzialmente nella "pedagogia dell'accoglienza". Ispirandosi al modello evangelico della casa di Betania, il Padre Fondatore, Tommaso Reggio ci ha detto: "Siate tutte buone Marte, siccome quella che Gesù prediligeva".

 

 

La scuola come luogo di quotidiana accoglienza.
 

Il tratto della "quotidianità" connota la pedagogia dell'accoglienza quale noi la intendiamo. Accogliere, infatti, è il tratto permanente del nostro agire educativo, l'opzione di fondo della nostra progettualità pedagogica e didattica. Questa scelta deve trovare concreta espressione in una scuola che sia per tutti "casa ospitale" in cui ciascuno, senza discriminazioni, possa sentirsi accettato così com'è e invitato a partecipare ad una relazione educativa fatta di amore competente, capace di motivarlo, di coinvolgerlo e di proporgli ciò che meglio risponde ai suoi bisogni di formazione.

 

 

L'insegnamento : "relazione d'aiuto centrata sulla persona"


Dalla pedagogia dell'accoglienza quale noi la intendiamo, scaturisce una concezione dell'insegnamento, e quindi della pratica didattica, basata sulla "relazione d'aiuto" dovuta al singolo alunno e, perciò, "centrata-sulla- persona".il rispetto e l'attenzione per quello che l'alunno è, per la sua storia di vita, per le sue potenzialità e per i suoi problemi; l'utilizzo costruttivo di ogni positività riscontrabile nel percorso formativo di cui l'alunno è protagonista; l'offerta di una autorevolezza educativa come referente affidabile e sicuro nel momento del bisogno; il coinvolgimento di tutti gli adulti responsabili nella riuscita del percorso formativo.